Piccole Medie Imprese e Cultura: perché sponsorizzare un evento culturale?

Quante email arrivano alle piccole medie imprese nell’arco di un anno con richieste di sponsorizzazione? Molte, non stupiamoci, infatti sono tante le iniziative legate al territorio che cercano di coinvolgere partner per ottenere un sostegno economico. Come orientarsi tra le varie richieste? Quali progetti sponsorizzare? In questo articolo cercheremo di capire perché sponsorizzare un evento culturale e come selezionare gli Sponsee.

Le aziende tendono a contribuire con donazioni più o meno generose al budget di eventi locali quali sagre, manifestazioni, esposizioni, fiere ecc. Tra queste attività di sponsorizzazione si inseriscono anche le donazioni dedicate alla cultura. Quindi, mi rivolgo agli addetti alla cultura, non pensiamo di essere i soli a chiedere sostegno alle aziende!

Spesso gli operatori culturali scrivono la loro email di presentazione esponendo il proprio progetto ed elencando i nomi che partecipano alla loro impresa. Dedicherò un post ai consigli per scrivere una presentazione efficace del proprio progetto, ma in questo caso ho preferito dedicare l’attenzione all’altro versante della situazione, da cui trovo necessario cominciare per introdurre nel blog il grande argomento delle sponsorizzazioni.

Perché un’impresa dovrebbe sponsorizzare un evento culturale? Le caratteristiche del pubblico culturale.

“Le imprese ricevono dei vantaggi fiscali quando elargiscono sponsorizzazioni ad associazioni o a organizzazioni no-profit.” Questa è una retorica ricorrente, ma quanto è persuasiva? I vantaggi fiscali legati alla sponsorizzazione, come l’Art Bonus, non si sono dimostrati molto efficaci. Questo fatto è dimostrato dalla scarsa incisività di queste agevolazioni, che rimangono ristrette a una manciata di progetti e faticano a essere prese in considerazione dalle piccole e medie imprese.

Oggi la maggior parte delle sponsorizzazioni viene concessa alle manifestazioni sportive e agli eventi folcloristici dedicati al territorio. Sponsorizzare questo tipo di eventi garantisce la partecipazione a occasioni che raccolgono generosi bacini di partecipanti e condividono valori che toccano gli utenti nella loro dimensione emotiva. Basti pensare a una partita di calcio.

Perché, dunque, sponsorizzare un evento culturale?

Una mostra d’arte, un concerto o una piece teatrale raccolgono un bacino ben definito, che si aspetta di accrescere il suo bagaglio culturale attraverso l’esperienza che ha selezionato. Questo pubblico è sensibile nei confronti di un’informazione approfondita e tende ad affezionarsi alle istituzioni che garantiscono loro accesso queste esperienze.

Sponsorizzare per comunicare: l’importanza di curare il proprio messaggio.

Il bacino di utenza di un evento culturale ha il pregio di essere particolarmente attento alle informazioni a cui è esposto. Questo può essere un rischio qualora le aziende non curino la loro comunicazione, di contro, può trasformarsi anche in un grande vantaggio. Gli appassionati di cultura possiedono un’insaziabile “sete d’arte” e si affezionano a tutte le realtà che permettono la soddisfazione di questa necessità.

Sponsorizzare un evento artistico, quindi, non è solamente un’occasione per guadagnare vanto e prestigio rispetto alle attese del proprio territorio, ma è soprattutto l’occasione per entrare in relazione con un pubblico particolarmente attento e sensibile.

Quale evento culturale sponsorizzare?

Non tutti gli eventi culturali sono uguali! Una mostra d’arte coinvolge un pubblico molto diverso rispetto a una piece teatrale o a un festival. Come abbiamo puntualizzato, prima di decidere quale evento sponsorizzare è necessario individuare il nostro messaggio. Una volta individuato il nostro messaggio, andremo a selezionare il nostro pubblico di riferimento.

Andremo, quindi, a scegliere il progetto e l’evento culturale soddisfa tre obiettivi:

  1. la comunicazione del nostro messaggio;
  2. il coinvolgimento del pubblico con cui vogliamo interagire;
  3. il rispetto delle condizioni del contratto tra Sponsor e Sponsee.

Cosa prevedere all’interno del contratto con lo Sponsee.

Il contratto con lo Sponsee è un semplice documento in cui quest’ultimo si impegna a portare a termine determinate attività a fronte della donazione ricevuta dallo Sponsor. Diffidate dagli Sponsee che non sono in grado di dare un preventivo e un report degli obiettivi della partnership -questo è di per sé un valido metodo di selezione delle sponsorizzazioni-.

Cosa prevedere all’interno del contratto tra Sponsor e Sponsee:

  • assicurare la diffusione dell’evento culturale prima, durante e dopo il suo svolgimento;
  • concordare l’apposizione del logo dello Sponsor nei materiali dell’evento culturale;
  • organizzare una rassegna stampa ed, eventualmente, una conferenza stampa;
  • pianificare la messa in evidenza del messaggio dello Sponsor tramite brochure e post sul web;
  • riservare uno spazio riservato allo Sponsor per la fruizione dell’evento culturale;
  • consegnare un report delle attività svolte e dell’impatto riscontrato.

Ricapitolando: messaggio, pubblico e contratto sono i tre elementi base con cui una piccola media impresa può valutare quando sponsorizzare un evento culturale. Hai trovato utile questo articolo? Raccontami cosa ne pensi con un commento.

SHARE THIS

RELATED ARTICLES

LEAVE COMMENT

LA CULTURA SI AGGIORNA QUI

Non perdere più le notizie preziose :)

I contenuti migliori, una volta al mese.

TWEETS