Business Artist: essere un artista imprenditore

Ho deciso di aprire questo blog per raccontarti il mio mestiere, ma cosa significa fare il Business Artist ed essere un artista imprenditore?

Il Business Artist è l’artista imprenditore, che sfrutta la sua visione del mondo per creare e prendere una posizione anche nei confronti del mercato. Oggi questa figura non è certamente una novità, basti pensare a Jeff Koons o a Damien Hirst, che hanno fondato imprese e pagano diversi assistenti per seguire la loro attività. Ma l’artista -da sempre- ha a che fare con il mercato e ha di volta in volta costruito il proprio ruolo da insider o outsider.

Un pezzetto della mia storia

Prima di raccontarti di più sul mio mestiere, voglio condividere con te un pezzetto della mia storia. Sette anni fa mi sono iscritto a Economia e Gestione delle Arti, seguendo la mia passione per l’arte contemporanea. Studiando gli artisti dai primi del Novecento a oggi mi sarebbe piaciuto diventare ricercatore, ma non mi sono fermato alla vita universitaria. Ho studiato molto, scritto tanto e fatto continue sperimentazioni.

Quasi tre anni fa ho cominciato a lavorare presso una piccola azienda di moda attraverso il progetto universitario ArtImprendo. Lo scopo principale del progetto era fondere arte contemporanea e business. All’epoca avevo già iniziato a scrivere la mia tesi sullo storytelling, per questo il mio interesse si è subito concentrato sulla comunicazione. Dopo un periodo di prove, continua formazione e costante sviluppo di nuove idee ho costruito e proposto il mio progetto, che si è tradotto in un piano di comunicazione all’interno del quale l’arte contemporanea aveva un ruolo rilevante.

A quel punto dovevo definire il mio ruolo sul contratto e fu così che per la prima volta scrissi nero su bianco “Business Artist”. Credo non solamente che la figura del Business Artist sia una nuova interessante professione, ma anche che l’arte e la cultura possano generare nuove figure professionali per il mercato del futuro. Ho deciso di aprire questo blog per condividere con te la mia esperienza.

Ma cosa accomuna un artista a un imprenditore?

Se l’artista è nell’immaginario comune il genio che segue la sua ispirazione e produce la sua arte con impeto, è anche vero che il lavoro dell’artista coincide pure con un allenamento e una tenacia costanti, che stratificano nel tempo competenze e ne affinano costantemente la sensibilità. Attraverso la ripetizione e la continua ricerca e formazione, infatti, il lavoro dell’artista si afferma progressivamente e assume una forma via via riconosciuta come quella a cui tendere per ottenere soddisfazione. L’artista non solo segue l’ispirazione, ricercandola e inseguendola costantemente per concretizzarla in una forma, ma anche studia e apprende in continuazione.

L’idea creativa può essere vista come il momento di massimo impeto e ispirazione che emerge da un lungo percorso di fallimenti e di esperienza apparentemente inutili e vani.

> Rispetto a questi temi ci sono vari riferimenti utili che puoi consultare: dal libro di Sherdin e Zander Art Entrepreneurship, a Florida The Rise of the Creative Class, all’articolo sull’International Journal of Cultural Policy di Royseng, Mangset e Borgen intitolato Young Artists and the Charismatic Myth, ai contributi di Monica Calcagno, come il suo recente Narrare terre di mezzo.

Così come l’artista lotta perché la sua visione del mondo trovi posto nel mondo attraverso la sua iniziativa privata, anche l’imprenditore agisce sulla stessa traiettoria, cercando di sostenere economicamente le proprie ambizioni e inseguendo la novità con la volontà di rompere le regole. Il Business Artist, quindi, non si limita al gioco di insider o outsider del mercato dell’arte, ma adotta un modello di fare impresa che sconfina negli altri mercati, alla ricerca di nuove forme di collaborazione, di produzione e di relazione.

Questo percorso è tutt’altro che semplice, ma l’artista è abituato a reagire alle contrazioni del mercato e alle difficoltà economiche, riconfigurando le proprie risorse e creando nuove professionalità e nuove relazioni con il mondo dell’impresa.

→ Avremo modo di approfondire questo argomento nei prossimi articoli.

SHARE THIS

RELATED ARTICLES

LEAVE COMMENT

LA CULTURA SI AGGIORNA QUI

Non perdere più le notizie preziose :)

I contenuti migliori, una volta al mese.

TWEETS